La mia preghiera è il canto.
Canti per una più attiva partecipazione alla Liturgia.
Exsultet (Arguello) - 31
[

vedi: p32 f11 f21

] - K. Arguello
Esulti il coro degli angeli, esulti l'assemblea celeste: e un inno di gloria saluti il trionfo del Signore risorto. Gioisca la terra inondata di nuova luce; LO SPLENDORE DEL RE HA VINTO LE TENEBRE, LE TENEBRE DEL MONDO. (2 volte) Si rallegri la madre Chiesa, tutta splendente della gloria del suo Signore, e in questa sala risuoni unanime l'acclamazione di un popolo in festa. Il Signore sia con voi. E CON IL TUO SPIRITO. In alto i nostri cuori. SONO RIVOLTI AL SIGNORE. Rendiamo grazie al Signore, nostro Dio. E' COSA BUONA E GIUSTA. (2 volte) E' veramente cosa buona e giusta esprimere con il canto l'esultanza dello spirito, e inneggiare al Padre onnipotente, e al Figlio, Gesù Cristo Signore. Egli ha pagato per noi all'eterno Padre il debito di Adamo, e con il sangue sparso per amore ha cancellato la condanna della colpa antica. Questa è la Pasqua, in cui è immolato l'Agnello, Questa è la notte in cui hai liberato i nostri padri dalla schiavitù dell'Egitto, Questa è la notte che ci salva dall'oscurità del male Questa è la notte in cui hai vinto le tenebre del peccato! QUESTA E' LA NOTTE IN CUI CRISTO HA DISTRUTTO LA MORTE E DAGLI INFERI RISORGE VITTORIOSO! (2 volte)