La mia preghiera è il canto.
Canti per una più attiva partecipazione alla Liturgia.
Te lucis ante terminum
Te lucis ante términum rerum Creator póscimus Ut pro tua clementia, sis praesul et custodia Procul recé somnia, et noctium phantásmata hostemque nostrum comprime, ne polluantur corpora. Praesta, pater piissime, Patrique compar Unice, cum Spiritu Paraclito regnans per omne saeculum. Amen. Prima che il giorno abbia fine, Creatore di tutte le cose, ti preghiamo, per la tua clemenza: veglia su di noi e preteggici. Sogni e fantasmi della notte arretrino lontano piegato sia il nemico, i nostri corpi siano immuni da macchia. Padre pietoso ascolta, e Tu unico a lui pari, insieme allo Spirito Consolatore, regnante nei secoli dei secoli. Amen.