La mia preghiera è il canto.
Canti per una più attiva partecipazione alla Liturgia.
O Signore, raccogli i tuoi figli - 21
[

vedi: f11

] - off - M: D. Stefani - T: V. Meloni
O Signore, raccogli i tuoi figli: nella Chiesa i dispersi raduna. Come il grano nell’Ostia si fonde, e diventa un solo pane; come l’uva nel torchio si preme per un unico vino. Come in tutte le nostre famiglie ci riunisce l’amore, e i fratelli si trovano insieme ad un’unica mensa. Come passa la linfa vitale dalla vite nei tralci, come l’albero stende nel sole i festosi suoi rami. O Signore, quel fuoco d’amore, che venisti a portare, nel tuo nome divampi, ed accenda, nella Chiesa, i fratelli. Come la chioccia richiama i pulcini, e le corrono incontro; come il padre ricerca i suoi figlioli per le strade del mondo.