La mia preghiera è il canto.
Canti per una più attiva partecipazione alla Liturgia.
Iesu dulcis memoria - 21
[

vedi: p22 p23 p24 f11

] - ad Vesperas
Jesu dulcis memoria, dans vera cordis gaudia, sed super mel et omnia eius dulcis praesentia. Nil canitur suavius, nil auditur iucundius, nil cogitatur dulcius, quam Jesus Dei Filius. Jesu, spes paenitentibus, quam pius es petentibus, quam bonus te quaerentibus, sed quid invenientibus! Nec lingua valet dicere, nec littera exprimere: expertus potest credere quid sit Iesum diligere. [Sis, Iesu, nostrum gaudium, qi es futurus praemium: sit nostra in te gloria per cuncta semper saecula. Amen.] O Gesù, ricordo di dolcezza Sorgente di forza vera al cuore Ma sopra ogni dolcezza Dolcezza è la Sua Presenza. Nulla si canta di più soave Nulla si ode di più giocondo Nulla di più dolce si pensa Che Gesè, Figlio di Dio. Gesù, speranza di chi ritorna al bene Quanto sei pietoso verso chi Ti desidera Quanto sei buono verso chi ti cerca Ma che sarai per chi ti trova! La bocca non sa dire La parola non sa esprimere Solo chi lo prova può credere Ciò che sia amare Ges. [Sii, o Gesù, la nostra gioia, Tu che sarai leterno premio; In te sia la nostra gloria Per ogni tempo. Amen.]