La mia preghiera è il canto.
Canti per una più attiva partecipazione alla Liturgia.
Lucis creator
Lucis Creátor óptime, lucem diérum próferens primórdiis lucis novae, mundi parans oríginem. Qui mane junctum vésperi, Diem vocári praécipis, illábitur tetrum chaos audi preces cum flétitus. Ne mens graváta crímine, vitae sit exul múnere, dum nil perénne cógitat, seséque culpis ílligat. Caeléste pulse óstium, vitále tollat praémium, vitémus omne nóxium, purgémus omne péssimum. Praésta, Pater piíssime, Patríque compar Únice, Cum Spírito Paráclito, regnans per omne saéculum. Amen. O sommo Creatore della luce, Tu che fai sorgere il sole, fin dai primordi della nuova era, quando preparavi l'origine del mondo. Tu che prescrivi di chiamare giorno il mattino fino alla sera, mentre scende l'scurità ascolta le nostre preghiere gementi. L'anima oppressa dal peso dei peccati, non resti priva della scintilla della vita, e non cada nella colpa dimenticando i beni eterni. Concedile di bussare alla porta celeste e donale il premio della vita eterna, dopo che avrà cercato di non peccare, e si sarà purificata dalle proprie sozzure. Ascolta, o Padre Santo, e Tu, Unigenito uguale al Padre, che regnbi per tutti i secoli con lo Spirito Paraclito. Amen.