La mia preghiera è il canto.
Canti per una più attiva partecipazione alla Liturgia.
Lauda, Ierusalem - 21
[

vedi: f11

] - T: salmo 147 - M: T. Decker - (r07:65)
Lauda, Ierusalem, Dominum; lauda Deum tuum, Sion. Hosanna ! Hosanna ! Hosanna Filio David ! Quoniam confortavit seras portarum tuarum, benedixit filiis tuis in te. Qui posuit fines tuos pacem et adipe frumenti satiat te. Qui emittit eloquium suum terrae, velociter currit verbum eius. Qui dat nivem sicut lanam, pruinam sicut cinerem spargit. Mittit crystallum suam sicut buccellas, ante faciem frigoris eius quis sustinebit ? Mittet verbum suum et solvet illa spirabit spiritu suo et fluent aquae. Qui adnuntiat verbum suum Iacob praecepta sua et iudicia sua Israhel. Non fecit similiter omni genti et iudicia eius non cognoscent. Glorifica il Signore, Gerusalemme loda, Sion, il tuo Dio Osanna ! Osanna ! Osanna al Figlio di David ! Perché ha rinforzato le sbarre delle tue porte in mezzo a te ha benedetto i tuoi figli. Egli ha messo pace nei tuoi confini e ti sazia con fior di frumento. Manda sulla terra la sua parola, il suo messaggio corre veloce. Fa scendere la neve come lana, come polvere sparge la brina. Getta come briciole la grandine, di fronte al suo gelo chi resiste ? Manda una sua parola ed ecco si scioglie, fa soffiare il vento e scorrono le acque. Annunzia a Giacobbe la sua parola, le sue leggi e i suoi decreti a Israele. Così non ha fatto con nessun altro popolo, non ha manifestato ad altri i suoi precetti.