La mia preghiera è il canto.
Canti per una più attiva partecipazione alla Liturgia.
cant vedo
O tu che dormi, destati - 21
0679.21 [

vedi: 11

] [

info

]
O tu che dormi, dèstati! All’uomo s’apre il cielo: l’albero di vita fiorisce dalla Vergine. Germoglia nel suo seno il frutto della pace, cibo che ridona l’immortalità. O tu che gemi, accóstati! La sete ha la sorgente: l’anno della grazia trabocca dallo Spirito. Inonda d’acqua viva le terre desolate, fiume che alimenta la fecondità. O tu che temi, àlzati! Il gregge ha il suo Pastore: l’ora del raduno risuona per i popoli. Li attende un solo ovile, il luogo dell’incontro, casa che protegge la fraternità. O tu che speri, giubila! La notte ha voce e luce: l’alba del futuro s’irradia dal presepio. Risplende il nuovo giorno, la festa d’alleanza, canto di Vangelo, di felicità.