La mia preghiera è il canto.
Canti per una più attiva partecipazione alla Liturgia.
cant vedo
Gesù Signore - 21
0497.21 [

vedi: 11

] [

info

]
-
Santo mistero di luce e di grazia che ci dischiudi la strada del cielo, vittima sacra che doni salvezza, lieta la Chiesa ti canta e ti onora. È questo rito la Pasqua perenne che c'incammina al traguardo del Regno. Gesù Signore, che gli uomini, nutri della tua carne vera e del tuo sangue, altro nome non c'è che sotto il cielo da colpa e morte ci possa salvare. O Pellegrino che bussi alla porta, fa' che t'apriamo solleciti il cuore. Tu con te rechi e cortese ci doni il pane santo che dà vita eterna. Ascolteremo la cara tua voce e a tu per tu noi ceneremo insieme. O Crocifisso Signore, il tuo sangue, che sotto il segno del vino adoriamo, il patto nuovo ed eterno sigilla: tutti ci lava, riscatta e raduna. Qui la speranza dell'uomo rinasce, qui c'è la fonte di vita immortale. Figlio del Re, che alle nozze tue inviti i derelitti, i mendichi, gli oppressi, umili e grati alla festa veniamo: al tuo banchetto fa' posto anche a noi. Della tua veste splendente vestiti, nella tua casa sereni restiamo. Da quest'altare l'Agnello immolato ringiovanisce la santa nazione: tratta dal fianco del più vero Adamo, la bella Sposa si pasce e rivive. Di qui la Chiesa riceve vigore di proclamare il Vangelo alle genti.