La mia preghiera è il canto.
Canti per una più attiva partecipazione alla Liturgia.
Dei nostri fratelli - 21
0669.21 [

vedi: 11

] - c - def - - - ( )
Dei nostri fratelli, afflitti e piangenti, Signor delle genti, perdono, pietà; Signor delle genti, perdono, pietà; Sommersi nel fuoco di un carcere orrendo ti gridan piangendo per dono, pietà! ti gridan piangendo per dono, pietà! Le colpe commesse pietoso condona: ai miseri dona perdono, pietà! ai miseri dona perdono, pietà! Del tuo Divin Figlio pel sangue versato concedi placato perdono, pietà! concedi placato perdono, pietà! Pel pianto che sparse l’afflitta sua Madre, concedi, o buon Padre, perdono, pietà! concedi, o buon Padre, perdono, pietà! Pei meriti tutti degli Angeli e Santi, all’alme purganti perdono, pietà! all’alme purganti perdono, pietà! Se all’opre passate riguardi severo allor piú non spero perdono, pietà! allor piú non spero perdono, pietà! Ma il guardo benigno se volgi alla Croce ti dice una voce: perdono, pietà! ti dice una voce: perdono, pietà! Ai nostri defunti dà luce e riposo, o Padre amoroso, perdono, pietà! o Padre amoroso, perdono, pietà! Finché da quel fuoco saranno risorti, Signor, dei tuoi morti perdono, pietà! Signor, dei tuoi morti perdono, pietà!