La mia preghiera è il canto.
Canti per una più attiva partecipazione alla Liturgia.
O Redentore dell'uomo - 21
[

vedi: f11

] - T: D.M. Turoldo - M: S. Marcianò - (RN 52)
O Redentore dell\'uomo, discendi, vieni e rivela il mistero di Dio: cosa si celi in un cuore di carne, quanto egli ami la nostra natura. Il Padre, il Verbo, lo Spirito , dicano: Facciamo l'uomo ancora e per sempre!. È Lui l'immagine vera, perfetta, l'ultimo frutto, il nato da Vergine. Ormai la terra, il mare, le stelle e quanto vive quaggiù sotto il cielo, il canto innalzino a Lui che viene, al benedetto nel nome di Dio. A te, Gesù, che il Padre riveli e sveli insieme il nostro destino, a te che nuove le cose rifai il nostro canto di grazie e di lode.