La mia preghiera è il canto.
Canti per una più attiva partecipazione alla Liturgia.
Tendo la mano - 21
[

vedi: f11

] - T: D.Rimaud; E. Costa - M: M. Deflorian - (RN304)
Tendo la mano, mendicante di luce, e prendo te come si prende per la notte una lampada, e tu diventi la nube che dissipa il buio. Tendo la mano, mendicante di fuoco, e prendo te come si prende per l'inverno una fiamma, e tu diventi l'incendio che avvampa la terra. Tendo la mano, mendicando speranza, e prendo te come si prende per l'estate una fonte, e tu diventi il torrente d'una vita eterna. Tendo la mano, mendicante di te, e io ti prendo come si prende la perla d'un amore, e tu diventi il tesoro per la gioia del prodigo. Tendo la mano, mendicante di Dio, e prendo te, ma tu ora prendi la mia nella tua mano e io divento l'inviato a chiunque ti cerca.