Le canzoni

In scena

F. Venturini - F. Venturini - -


E di nuovo torna la paura,
l’emozione prende sempre ancora:
nervi tesi al livello di guardia,
mentre chiedi a Dio misericordia…
 
Vorresti fare un ultimo ripasso,
ma non c’è tempo, devi andare adesso:
sotto i fari di quei riflettori
il tuo pubblico aspetta là fuori…
 
Lunga gavetta, momenti duri,
ora dimostra tu quanto vali!
Di occasioni ne hai una soltanto:
o la cogli o vivrai col rimpianto…
 
Mollare tutto scappando via
è la più infame vigliaccheria!
Il terrore ti sta assalendo
col sipario che si sta alzando...
 
…In scena, tocca a te in scena,
finite ormai le prove non si può sbagliare:
ogni volta è una sfida da affrontare
e l’applauso è un premio da meritare…
…In scena, senza rete in scena,
si scoprono le carte, non si può imbrogliare:
li’ si vede se sei o no un bravo attore,
se lo fai per mestiere o se ti dai col cuore!
 
Ti dovrai rialzare quando cadi,
imparando a rimanere in piedi:
spettatore in eterno è peggio,
e allora buttati, dai, coraggio…
 
Quel sogno non lo mollare mai
e prima o poi lo realizzerai!
Anche un piccolo ruolo è importante:
dando il massimo fai la tua parte…
 
Tirala fuori la grinta, vai,
se sei convinto, convincerai!
Col sacrificio otterrai il successo,
ma non ti vendere al compromesso...
 
…In scena, nella vita in scena,
costretto a recitare copioni in cui non credi:
con la maschera finta da indossare
pur di reggere e continuare a stare…
…In scena, sii te stesso in scena,
ti sentirai sicuro e spiccherai il tuo volo:
vinci quella paura che ti incatena,
sarai un protagonista che lascia il segno… In scena!